© 2019 Multimedia Artisti Associati - staff@artistiassociati.it - P.IVA 01155780685 - 3338665436 

concerti   festival   convention

dal 1984

Logomm

Tony Pancella

tonypancella1

Pianista molto apprezzato dalla critica musicale internazionale, svolge la sua attività concertistica nei più noti festival, teatri e jazz club in Italia, Stati Uniti, Canada, Germania, Austria, Croazia, Slovenia, Serbia, Ungheria, Bulgaria, Belgio, Lussemburgo, Israele, Svizzera, Francia, Grecia, Turchia, Inghilterra, Russia, Australia, Giappone.
Durante la fase formativa della sua carriera ha visto numerosi premi, tra i quali il primo premio come migliore nuovo talento assegnatogli dal Music Inn di Roma in collaborazione con RAI Radiouno e Umbria Jazz nel 1989.

 

Biografia  ...  segue

PEOPLE TIME

The Benny Carter Songbook

 

 

DUKE, MONK & VICEVERSA
The music of Duke Ellington, Billy Strayhorn and Thelonious Monk

 

 

 

DUKE, MONK & VICEVERSA
The music of Duke Ellington, Billy Strayhorn and Thelonious Monk

 

Bepi D'Amato       clarinetto

Tony Pancella      pianoforte

 

 

Bepi D’Amato e Tony Pancella suonano insieme da più di quaranta anni, ma è relativamente recente il progetto del duo clarinetto-pianoforte, denominato “Duke, Monk & vice-versa”, che ha debuttato ufficialmente a Pescara Jazz 2014. I due musicisti si sono proposti di accostare, comparare, coniugare, intersecare le composizioni di due geni del Jazz, Duke Ellington e Thelonious Monk, così diversi eppure così vicini ed egualmente importanti per la storia del Jazz, con un occhio di riguardo per Billy Strayhorn. L’organico del duo è stato scelto per dare il massimo risalto all’interplay ed alla libertà negli arrangiamenti, accuratamente stabiliti eppure spesso estemporaneamente rielaborati, e per poter disporre di varie sonorità, a tratti cameristiche, a tratti belluine, ma sempre radicate nella tradizione più profonda della Musica Afro-Americana di Duke e di Monk.
Dopo il debutto a Pescara Jazz 2014 e numerosi concerti nei Jazz club più prestigiosi in Italia, D’Amato e Pancella hanno suonato presso i Musei Vaticani nel 2015, presso l’Istituto Italiano di Cultura ad Istambul nel 2016,  per l’Associazione “La Verdi” di Milano e presso il Conservatorio di Musica di Cesena nel 2017, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Addis Abeba, l’Istituto Italiano di Cultura di Sydney, il Brisbane Jazz Club ed in Israele nel 2018.

PEOPLE TIME

The Benny Carter Songbook

 

Bepi D'Amato       clarinetto

Tony Pancella      pianoforte

 

TBenny Carter (1907 – 2003) è conosciuto principalmente come grande sassofonista e innovatore del linguaggio del suo strumento, il critico Gary Giddins scrive “nessun altro nella storia del Jazz, inclusi Armstrong, Ellington, Parker, fu universalmente ammirato dai suoi colleghi come Benny Carter”. Era anche uno straordinario trombettista, in grado di suonare in orchestra da "Lead Trumpet" al livello dei più grandi della Storia del Jazz. Nelle sue band hanno suonato musicisti quali Miles Davis, George Russell, Dizzy Gillespie, Max Roach, Art Pepper, Dexter Gordon, e la sua produzione discografica si estende per ben nove decadi dal 1920 al 2001. Come arrangiatore ha scritto per Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Sarah Vaughan, Ray Charles, Glenn Miller, Count Basie. Pioniere dei diritti civili, è stato il primo nel 1937 ad avere una band composta da musicisti europei, americani e caraibici. Meno noto come compositore ma estremamente prolifico, nelle tante sue composizioni si ritrovano probabilmente le influenze di tutti i musicisti con i quali ha collaborato, inclusi i più contemporanei: alcuni brani infatti sono entrati nel repertorio odierno di molti jazzisti, principalmente per le caratteristiche di modernità delle soluzioni armoniche per nulla scontate presenti nei suoi brani.
Bepi D’Amato e Tony Pancella dopo “Duke, Monk & vice versa”, progetto e relativo CD che hanno portato sui palcoscenici in Italia e in vari paesi del mondo con questa nuova sfida decidono di affrontare e interpretare il songbook di Benny Carter sia per farne conoscere la bellezza, sia perché gli elementi di interesse musicale contenuti nei brani sono davvero tanti e molto stimolanti. Pancella ha avuto l’occasione di ricevere le partiture originali di gran parte del songbook direttamente dal sassofonista Phil Woods con cui ha collaborato nel 2006 avendo modo di interpretare con lui alcuni dei brani di Benny Carter.
Questo nuovo progetto del duo D’Amato – Pancella sarà presto documentato in CD ed esordisce ufficialmente dal vivo al Pescara Jazz 2019.

BEPI D’AMATO
Diplomato in clarinetto nel 1977, ha iniziato la sua carriera collaborando con diversi musicisti italiani di Jazz tradizionale, come Carlo Loffredo, Lino Patruno, Romano Mussolini, Marcello Rosa. Dal 1993 Ë uno dei solisti principali della Italian Big Band diretta da Marco Renzi, con la quale ha suonato in Italia, Montenegro, Emirati Arabi Uniti; ha collaborato inoltre con la Tony Scott Big Band, la SIDMA Jazz Orchestra, la Baracca Big Band.
Ha svolto attività concertistica all'estero in Romania con l'Orchestra Jazz della Radio di Stato, in Grecia con l'Orchestra Sinfonica di Stato a Salonicco, in Brasile con l'Orchestra Jazz-Sinfonica di San Paolo, negli USA con le orchestre delle università di Chicago, Boulder Colorado, Atalanta Georgia State University, Salt Lake City University of Utah, Western Illinois University Jazz Orchestra con la quale ha suonato da solista nel 2010 alla Carnegie Hall di New York. Ha collaborato con Buddy De Franco in un clarinet summit all'Opera House di Tel Aviv, e con altri importanti artisti come Tony Scott, Kenny Davern, Clark Terry, Jon Faddis, Dan Barrett, Gary Smulyan, Larry Willis, Bruce Forman, Jimmy Woode, Ira Coleman, Bobby Durham, Dee Dee Bridgewater, Miles Griffith.
Svolge attività didattica in Italia e all'estero ed è presente in numerose registrazioni discografiche.
Collabora con Tony Pancella da oltre 40 anni..

Create a website